Piano Annuale delle ricerche


Vai ai contenuti

Menu principale:


Bioindicatori per la stima della qualità delle acque........

ECOLOGIA & SCIENZA DELLA VEGETAZIONE 1

Area di Ricerca: Ecologia

Laboratorio e Responsabile Scientifico: Ecologia, Annamaria Testi

Titolo della Linea di Ricerca: Bioindicatori per la stima della qualità delle acque e degli impatti

Partecipanti: Mancini Laura (Istituto Superiore di Sanità), Casino Natale (Arpa Lazio), Pignatti Sandro, Fanelli Giuliano, Bisceglie Sara (Dottoranda), Guidotti Silvia

Ricerca nuova: Proseguimento di ricerca: x

Responsabile scientifico della Linea di Ricerca: Annamaria Testi, Ricercatrice confermata, Tel. 06 49917132, e-mail: anna.testi@uniroma1.it

Settori Scientifico-Disciplinari interessati dal programma di ricerca: Bio-03, Bio-07

Parole chiave: Bioindicatori, Piante vascolari, Macroinvertebrati, Inquinamento delle acque, Disturbo.

Breve descrizione della Linea di Ricerca:

Premessa:

Lo scopo della ricerca è quello di comparare la risposta all'inquinamento delle acque delle piante vascolari a quella dei macroinvertebrati e di testare se le prime sono buoni biondicatori per la diagnosi e il monitoraggio della qualità fluviale.


Metodi: per il campionamento dei macroinvertebrati, i vari tratti di fiume sono stati dragati da una sponda all'altra, utilizzando la tecnica del "kick sampling". In base alla determinazione del materiale si è proceduto al calcolo dell’indice I.B.E. (Ghetti, 1997). La vegetazione è stata rilevata nell'area di studio utilizzando il metodo dei transetti, eseguiti in tre fasce contigue: acquatica, spondale e retrospondale, seguendo i confini segnati dalla morfologia fluviale.


Risultati: E’ stato eleborato un modello sperimentale testato su nove fiumi dell’Italia centro-meridionale. Le comunità bentoniche e quelle vegetali hanno dato risultati sovrapponibili e messo in evidenza l’esistenza di due gradienti principali: la qualità delle acque e il disturbo. Su questa base è stato possibile identificare quattro gruppi di specie vegetali con diverso grado di sensibilità all’inquinamento. Le specie target sono state descritte in un prototipo di guida ecologica pubblicata nel rapporto ISTISAN (2006), insieme ad una sinossi dei principali habitat acquatici della penisola. Tale lavoro rappresenta, pertanto, un notevole contributo per l’individuazione di fitoindicatori della qualità dell’ecosistema indicati dalla Direttiva sulle acque.


Tipologia di Finanziamento della Linea di Ricerca: Facoltà 2006

Pubblicazioni inerenti la Linea di Ricerca:

- Anna Testi, Giuliano Fanelli, Sara Bisceglie, Giorgio Pace, Laura Mancini, 2006.
Comunità animali e vegetali e qualità delle acque: un contributo all’attuazione della direttiva 2000/60/CE in Italia. 82 pp. Rapporti ISTISAN 06/37.

- Testi A., Bisceglie S., Guidotti S., Fanelli G., (in press). Ecological maps to detect river environmental quality through plant and macroinvertebrate biondicators: a case study of the Aniene River (Central Italy). Environmental Management.
- Testi A., Bisceglie S., Fanelli G., Mancini L. , Pace G., 2006. Le piante vascolari come biondicatori della qualità fluviale. Atti del Congresso S.I.T.E, Viterbo 2006.

- Testi A., Fanelli G., Bisceglie S., 2005. Analisi dello stato dell’arte degli indicatori biologici in acque lacustri e correnti. In: Metodologie per il rilevamento e la classificazione dello stato di qualità ecologico e chimico delle acque, con particolare riferimento all’applicazione del decreto legislativo 152/99. Ministero dell’Ambiente e APAT, pp: 208-231.

- Mancini L., Bisceglie S., Fanelli G., Pace G., Testi A., 2006. L’uso delle macrofite nei corsi d’acqua italiani. Linee guida. APAT (in stampa).


Torna ai contenuti | Torna al menu