Piano Annuale delle ricerche


Vai ai contenuti

Menu principale:


Cartografia degli habitat prioritari.........

ECOLOGIA APPLICATA, CONSERVAZIONE E MONITORAGGIO DELLA BIODIVERSITA' 1

Area di Ricerca: Ecologia

Laboratorio e Responsabile Scientifico: Ecologia, Annamaria Testi

Titolo della Linea di Ricerca: CARTOGRAFIA DEGLI HABITAT PRIORITARI DI INTERESSE VEGETAZIONALE LUNGO IL TRANSETTO CIVITAVECCHIA - RIETI

Partecipanti: Giuliano Fanelli, Michele De Sanctis, Diego D’Angeli

Ricerca nuova: X Proseguimento di ricerca:

Responsabile scientifico della Linea di Ricerca: Annamaria Testi, Ricercatrice confermata, Tel. 06 49917132; e-mail: anna.testi@uniroma1.it

Settori Scientifico-Disciplinari interessati dal programma di ricerca: Bio-03

Parole chiave: Habitat puntiformi, Direttiva Habitat, Cartografia, Gis.

Breve descrizione della Linea di Ricerca:
(premesse, obiettivi, metodologia della ricerca, risultati raggiunti – massimo 1500 caratteri spazi inclusi; carattere Arial; corpo 10; interlinea singola)

Premessa: Le informazioni di base sugli habitat prioritari, in particolare puntiformi, sono scarse e disperse in un’ampia letteratura, che spesso ha finalità essenzialmente descrittiva e non è finalizzata all’applicazione pratica. Inoltre, il manuale di interpretazione della Direttiva Habitat (DIR 92/43/CEE) è di difficile interpretazione. La maggior parte degli habitat prioritari individuati dalla Direttiva Habitat sono di natura puntiforme. Riguardano prevalentemente ambienti umidi, paludi salate o di suoli distrofici, che occupano spesso superfici da pochi dm fino a 1 ha.

Metodi: Lo studio viene effettuato tramite il rilevamento sul campo dei biotopi puntiformi prioritari (sensu direttiva 92/43/CEE e di interesse). Dopo una prima fase esplorativa, vengono individuate aree campione di circa 1 km², collocate in modo da coprire in particolare quelle porzioni del territorio dove sono maggiormente concentrati i biotopi puntiformi. La scala viene valutata in base alla densità e distribuzione dei biotopi dopo la fase esplorativa preliminare; indicativamente la scala sarà 1:25.000, ma a seconda delle esigenze potranno rendersi necessarie delle scale di maggiore o minore dettaglio.
I biotopi verranno censiti sulla cartografia corrente. I risultati saranno presentati in un GIS.

(per il dettaglio si fa riferimento all’allegato tecnico della Convenzione)

Tipologia di Finanziamento della Linea di Ricerca: Finanziamento da parte di ARP (Agenzia Regionale Parchi), Regione Lazio.



Pubblicazioni inerenti la Linea di Ricerca:

- Fanelli G., Bianco P.M., Cazzagon P., D’Angeli D., De Corso S., De Sanctis M., Gioia P., Ramello A., Rinieri G., Serafini Sauli A., Tescarollo P., Testi A., Pignatti S., 2007. Carta della Vegetazione della Provincia di Roma. Provincia di Roma.
- Fanelli G., De Sanctis M., Testi A., 2007. Land monitoring through Ellenberg eco-maps. Atti del 16 Workshop of European Vegetation Survey, Marzo 2007, Roma.
- Testi A., De Nicola C., Guidotti S., Serafini-Sauli A., Fanelli G., Pignatti S., 2006. Vegetation ecology of Castelporziano woodlands. In: Il Sistema Ambientale della Tenuta Presidenziale di Castelporziano. Ricerche sulla complessità di un ecosistema forestale costiero mediterraneo. Accademia dell Scienze, “Scritti e Documenti” XXXVII, Seconda Serie, Vol. II: 565-605.
- Fanelli G., Testi A., Pignatti S., 2006. Ecological indicator values for species in Central and Southern Italy flora. In: Il Sistema Ambientale della Tenuta Presidenziale di Castelporziano. Ricerche sulla complessità di un ecosistema forestale costiero mediterraneo. Accademia dell Scienze, “Scritti e Documenti” XXXVII, Seconda Serie, Vol. II: 505-564.

- A. Testi, S. Ponziani, F. Spada, S. Pignatti, 2005. Environmental heterogeneity and species composition in different communities of mesic deciduous oak forest in Central-Southern Italy. Annali di Botanica, V: 126 – 138.


Torna ai contenuti | Torna al menu