Piano Annuale delle ricerche


Vai ai contenuti

Menu principale:


Ricerca floristica a livello nazionale con approfondimento cartografico per la regione Lazio.

BOTANICA SISTEMATICA & FLORISTICA

Area di Ricerca: Botanica sistematica e Floristica

Laboratorio e Responsabile Scientifico: Laboratorio di Cartografia della Vegetazione e Cartografia Floristica, Responsabile: Prof. Carlo Blasi

Titolo della Linea di Ricerca: Ricerca floristica a livello nazionale con approfondimento cartografico per la regione Lazio.

Partecipanti: Agnese Tilia, Mauro Iberite, Edda Lattanzi, Sandro Bonacquisti, Leonardo Rosati, Eva Del Vico, Sabina Burrascano, Riccardo Copiz, Laura Zavattero, Michela Marignani, Daniela Smiraglia, Laura Celesti, Andrea Pavesi, Emanuela Giovi, Elisabetta Scassellati.

Ricerca nuova: Proseguimento di ricerca:X

Responsabile scientifico della Linea di Ricerca: Carlo Blasi, Professore ordinario di Ecologia Vegetale, tel/fax: 06/49912420, carlo.blasi@uniroma1.it

Settori Scientifico-Disciplinari interessati dal programma di ricerca: BIO/03 Botanica ambientale ed applicata, BIO/02 Botanica sistematica

Parole chiave: Sistematica, Reticolo floristico europeo, Carte di distribuzione, Lista floristica

Breve descrizione della Linea di Ricerca:


L’attività di ricerca floristica, svolta attraverso attività in campo, determinazione dei campioni e consultazione di campioni di erbario e bibliografica, è fondamentale per un’attenta analisi della vegetazione ed una corretta classificazione delle comunità vegetali.
Scopo della cartografia floristica, in fase di realizzazione nell’ambito della regione Lazio è la realizzazione di carte di distribuzione su reticolo per ciascuna entità considerata in una data area geografica.
Il progetto nasce dall’esigenza di conoscere e aggiornare la distribuzione delle entità vascolari presenti nel territorio laziale. Si basa sul modello del progetto europeo di cartografia floristica (CFCE), già applicato in altri paesi europei. La distribuzione delle specie viene rappresentata mediante un reticolo cartografico definito da una maglia stabilita convenzionalmente a livello internazionale. L’unità principale del reticolo è detta area di base, equivalente ad una superficie di 143 Km² e corrispondente ad a ¼ di carta IGM con scala 1:50000.
Durante la fase di campagna, all’interno della maglia prescelta, si compila un elenco floristico e si effettuano rilievi fitosociologici, utili per la conoscenza botanica dell’area oggetto di indagine.
I dati raccolti e quelli derivanti da documenti bibliografici e da erbari storici vengono inseriti in un apposito software, attraverso il quale è poi possibile costruire opportune carte di distribuzione.
Le informazioni ottenute sono utili per fini istituzionali (ad es.: aggiornamento degli elenchi di piante protette, supporto a Valutazioni di Impatto e di Incidenza) e divulgativi (pubblicazione di Monografie e Atlanti Corologici). Questo tipo di archivio costituisce quindi uno strumento essenziale per la pianificazione e gestione del territorio


Tipologia di Finanziamento della Linea di Ricerca: Ateneo; Fondi Europei tramite Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione per la Protezione della Natura;


Pubblicazioni inerenti la Linea di Ricerca:


Conti, F., Abbate, G., Alessandrini, A., Blasi, C., 2005. An annotated checklist of Italian vascular flora. Palombi Editore,
Roma.
Lattanzi E., Perinelli E., Riggio L., 2005 - Flora vascolare del bosco di Foglino (Nettuno - Roma). Inform. Bot. Ital., 36 (2) (2004): 337-361.
Lattanzi E., Tilia A., 2005 - Flora vascolare del Monte Scalambra (Monti Ernici, Lazio, Italia Centrale). Webbia, 60 (2): 501-542.
Rosati L., Del Vico E., Iocchi M., 2006 - Contributo alla conoscenza della flora dei Monti Lepini (Lazio meridionale). Inform. Bot. Ital. 38 (1): 51-77.
Rosati L., Lattanzi E., Del Vico E., Di Bello, 2006 - Nuove entità per la flora del Cilento e della Campania. Informatore Botanico Italiano 38 (2): 457-463.

Scoppola A., Blasi C. (eds.), Stato delle conoscenze sulla flora vascolare d’Italia. Palombi Editori. Roma


Torna ai contenuti | Torna al menu