Piano Annuale delle ricerche


Vai ai contenuti

Menu principale:


Ricostruzioni paleobotaniche e palinologiche del Quaternario nelle regioni mediterranee

PALEOBOTANICA

Area di Ricerca: Paleobotanica

Laboratorio e Responsabile Scientifico: Paleobotanica, Prof. Donatella Magri

Titolo della Linea di Ricerca: Ricostruzioni paleobotaniche e palinologiche del Quaternario nelle regioni mediterranee

Partecipanti:
Prof. Donatella Magri
Dr. Alessandra Celant
Dr. Federico Di Rita
Prof. Maria Follieri

Ricerca nuova: Proseguimento di ricerca:
T

Responsabile scientifico della Linea di Ricerca: Prof. Donatella Magri, 06 49912193,
donatella.magri@uniroma.it

Settori Scientifico-Disciplinari interessati dal programma di ricerca: BIO/02

Parole chiave: Quaternario, paleobotanica, palinologia, paleontologia

Breve descrizione della Linea di Ricerca: Nel corso del Quaternario le regioni mediteranee sono state teatro di notevolissimi cambiamenti vegetazionali dovuti alla posizione geografica di transizione tra l’Europa temperata e il mondo subtropicale africano, in relazione anche ai cambiamenti climatici globali. Questa linea di ricerca, che integra i dati paleobotanici con quelli di altre discipline intese alle ricostruzioni paleoambientali, presenta numerosi risvolti: a) persistenza degli elementi terziari nella penisola; b) localizzazione delle aree di rifugio di taxa arborei durante le fasi glaciali quaternarie; c) confronti su base multidisciplinare (stratigrafia, paleontologia dei vertebrati, paleontologia umana, geocronologia, ecc.) con sequenze coeve di altri depositi europei; d) dinamica della vegetazione olocenica costiera, e) ricostruzione della genesi della vegetazione attuale tramite confronto tra dati pregressi e attuali in vari contesti ambientali. La disponibilità di lunghi archivi paleoambientali rappresenta uno degli elementi più utili per comprendere gli effetti dei cambiamenti climatici e prevedere possibili scenari futuri. In questo quadro si situa lo studio pollinico delle sequenze sedimentarie, che registrano le ripercussioni ambientali e sociali dei cambiamenti climatici.

Tipologia di Finanziamento della Linea di Ricerca:

Progetto PRIN 2005: “Paleoambienti continentali pleistocenici ed olocenici italiani: ricostruzioni paleobotaniche”
Progetto “The environmental background to early human appearance in Southern Europe” finanziato dalla Fondazione
The Leverhulme Trust, Londra.
Finanziamento di Facoltà (MIUR 2006) per un Professore visitatore (Prof. Mina Evron, Università di Haifa, Israele).

Pubblicazioni inerenti la Linea di Ricerca:


MAGRI D., KALLEL N., NARCISI B. (2004) Palaeoenvironmental changes in the Mediterranean region 250-10 kyr BP: a critical review of the evidence. In: Battarbee R., Gasse F. and Stickley C. (eds) Past Climate Variability through Europe and Africa, p. 325-341. Kluwer Academic Publishers, Dordrecht.
PARTRIDGE T.C., LOWE J.J., BARKER P., HOELZMANN P., MAGRI D., SAARNISTO M., VANDENBERGHE J. (2004) Climate variability in Europe and Africa during PAGES-PEPIII time stream II: a synthesis. In: Battarbee R.W., Gasse F. and Stickley C.E. (eds) Past Climate Variability through Europe and Africa. Kluwer Academic Publishers, Dordrecht, the Netherlands.
FOLLIERI M., MAGRI D. (2004) Paesaggi vegetali della Campagna romana negli ultimi 300.000 anni. In: P. GIOIA (a cura di) Elefanti a Roma, pp. 29-30. Palombi Editore, Roma.
BRUNO F., MAGRI D. (2004) Potential vegetation and vegetation of the past.
Colloques Phytosociologiques, 28(1998): 115-123.
FOLLIERI M., MAGRI D. (2004) Caractères de la végétation fossile Holocène de l'Europe sud occidentale.
Colloques Phytosociologiques, 28(1998): 125-133.
DI RITA F., MAGRI D. (2004) Pollen analysis of Upper Pleistocene sediments at Campo Felice, Central Italy. Il Quaternario, 17(1): 117-127.
FOLLIERI M., MAGRI D. (2005) Paesaggi vegetali del passato e insediamenti umani. In: G. Caneva (a cura di) La biologia vegetale per i beni culturali, vol II, 405-409, Nardini Editore, Firenze.
MAGRI D., DI RITA F. (2005) Storia della vegetazione al Lago Alimini Piccolo, presso Otranto. Informatore Botanico Italiano, 37: 926-927.
MAGRI D., (in stampa) Two long micro-charcoal records from central Italy. In G. Fiorentino, D. Magri (eds) Charcoal from the past: cultural and palaeoenvironmental implications.Proceedings of the Third International Meeting of Anthracology, Cavallino (Lecce). BAR International Series, Archaeopress, Oxford, UK.
MAGRI D., (in stampa) Advances in Italian palynological studies: late Pleistocene and Holocene records. GFF.
DI RITA F., MAGRI D. The vegetation history of the easternmost Italian area during the last 5,500 years. Vegetation History and Archaeobotany (submitted).


Torna ai contenuti | Torna al menu