Piano Annuale delle ricerche


Vai ai contenuti

Menu principale:


Studio integrato sull’ambiente attuale e del passato nella Pianura Pontina

BOTANICA SISTEMATICA & FLORISTICA

Area di Ricerca: Botanica Sistematica - Floristica

Laboratorio e Responsabile Scientifico: Botanica Sistematica – Floristica Prof. Giovanna Abbate

Titolo della Linea di Ricerca: Studio integrato sull’ambiente attuale e del passato nella Pianura Pontina.

Partecipanti:

Mauro Iberite
Giovanna ABBATE
Anna MILLOZZA
Emanuela Giovi
Sandro Bonacquisti

Ricerca nuova: Proseguimento di ricerca: X

Responsabile scientifico della Ricerca di Ateneo: Laura Sadori, Ricercatore confermato, Tel. e Fax 0649912402, e-mail laura.sadori@uniroma1.it
Responsabile della Linea di Ricerca: Mauro Iberite, Ricercatore Confermato. Tel. 0649912828, Fax 0649912957, e-mail mauro.iberite@uniroma1.it

Settori Scientifico-Disciplinari interessati dal programma di ricerca: BIO/02

Parole chiave:


Piana Pontina
Studio Ambientale
Studio Paleoambientale
Archeologia
Impatto Antropico

Breve descrizione della Linea di Ricerca:


Questa linea di ricerca si propone di confrontare le due pianure limitrofe dell’Agro Pontino e di Fondi in base alla flora delle acque interne. Ciò risulta particolarmente interessante in quanto a parità di condizioni ecologiche la piana di Fondi, pur con le enormi trasformazioni delle bonifiche, presenta delle aree ad elevata naturalità che costituiscono un serbatoio di biodiversità anche per la più depauperata piana pontina.
L’indagine, ha messo in evidenza la monotonia dei popolamenti di idrofite dei principali corsi d’acqua, specialmente nei tratti a valle dove l’eutrofizzazione è più marcata. Le specie dominanti sono:
Myriophyllum spicatum L., Ceratophyllum demersum L., Potamogeton pectinatus L., Elodea canadensis Michx., tutte specie ad ampio spettro ecologico in grado di sopportare le turbate condizioni ambientali. Nei tratti sorgivi, a ridosso dei Monti Lepini e Ausoni, la temperatura costante dell’acqua e la scarsità dei nutrienti favoriscono invece specie più stenoecie quali Berula erecta (Hudson) Coville, Callitriche sp.pl. e Sparganium erectum L.
Alcune specie rare e rarissime sono state rinvenute e localmente risultano anche copiose:
Salvinia natans (L.) All., Hippuris vulgaris L., Hydrocharis morsus-ranae L., Spirodela polyrhiza (L.) Schleiden, Potamogeton acutifolius Link.
Attualmente è in corso di allestimento un database relativo alle specie presenti nel territorio prima delle bonifiche integrali del secolo scorso (dati bibliografici e d’erbario) e a quelle rinvenute in tempi recenti.


Tipologia di Finanziamento della Linea di Ricerca: Domanda di finanziamento ricerca di Ateneo 2004 e 2006

Pubblicazioni inerenti la Linea di Ricerca:


ABBATE G., CAVALLI R.M., PASCUCCI S., PIGNATTI S., POSCOLIERI M., (2006). Relationships between morphological settings and vegetation covers in a medium relief landscape of Central Italy. ANNALS OF GEOPHYSICS vol. 49. n. 1, pp.153-165 ISSN 1593-5213
ANZALONE B.; IBERITE M.; LATTANZI E.; SCOPPOLA A. (2005). Stato delle conoscenze floristiche del lazio. In SCOPPOLA A.; BLASI C. EDS. Stato delle Conoscenze sulla Flora Vascolare d'Italia. pp. 159-164 ROMA: Palombi & Partner (ITALY)
ATTORRE F.; DE SANCTIS M.; FRANCESCONI F.; IBERITE M.; BRUNO F. (2004). Multifunctional and multimedia GIS system for the inventory and the management of the wetlands of Puglia region (southern Italy) ANNALI DI BOTANICA vol. 4 pp. 37-47 ISSN: 0365-0812
Della Bella V., Bazzanti M., Dowgiallo M.G., Iberite M., (in stampa) -
Macrophyte diversity and physico-chemical characteristics of Tyrrhenian coast ponds in central Italy: implications for conservation. Hydrobiologia.
IBERITE M. (2007),
Macrofite. In: Stoch F. – Laghi vulcanici. Quaderni habitat. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Museo Friulano di Storia Naturale – Comune di Udine. Graphic linea print factory . Udine:.55-65

IBERITE M.; IZZO G; MIGLIORE G (2005). Notulae alla chechlist della flora vascolare italiana: 1162. Zostera noltii Hornem. (Zosteraceae). INFORMATORE BOTANICO ITALIANO vol. 37 (2) pp. 1176-1177 ISSN: 0020-0697


Torna ai contenuti | Torna al menu