L'istituzione "Orto botanico" di Roma ha origini molto lontane: giá nell'undecisimo secolo era sorto un Giardino dei Semplici pur se in sede diversa da quella attuale. Nel 1477, durante il pontificato di Nicolò V, venne fondato un Orto medico collegato con "La Sapienza". Più tardi l'Orto fu trasferito dietro la Fontana dell'Acqua Paola e successivamente nell'area dei Giardini di Palazzo Salviati, giá vigneto del Cardinale Riario dal 1492. Per un breve periodo fu trasferito in Via Panisperna. La sua sistemazione definitiva, nella attuale sede di Villa Corsini risale al 1883 quando l'intera proprietá della villa passò allo Stato con l'impegno di realizzarvi la sede dell'Accademia dei Lincei nel palazzo e un orto botanico universitario nel giardino ad esso adiacente. L'orto botanico contiene presenze architettoniche di notevole interesse artistico-storico, é costituito da un parco di interesse scientifico e ricreativo e, inoltre, conserva collezioni vegetali di grande interesse didattico.

immagine